Chi Siamo

Gramar Delizie Siciliane

Il pistacchio di Bronte, frutto assai pregiato, possiede un colore unico che lo rende in equiparabile per qualità e gusto a quello prodotto in altri paesi, e proprio per questo è considerato l’oro verde della produzione agricola e della cucina mediterranea. La specie di origine araba ha avuto, a partire dalla seconda metà dell’ottocento, il suo humus ideale nel territorio brontese. La peculiarità di questa coltivazione, peculiarità che ne specifica il tratto fortemente originale e difficilmente imitabile è che essa avviene su un terreno vulcanico, caratterizzato in prevalenza da rocce che affiorano in superficie creando non pochi ostacoli alle operazioni indispensabili per la coltivazione determinandone elevati costi di produzione.

La decisione dell’azienda di intraprendere quest’attività in modo più incisivo nasce non solo dalla volontà di far riaffiorare e riappropriarsi di tradizioni ereditate nel tempo ma anche dal deciso proposito di immettere sul mercato prodotti genuini, autentici e, per ciò stesso di alta qualità. L’unità produttiva della ditta GRAMAR è rivolta alla produzione, lavorazione e trasformazione di frutta secca, di pistacchi, mandorle e nocciole, per la realizzazione di semilavorati utili per la preparazione di piatti e dolci per ristoranti e pasticcerie.

L’idea nasce dal fatto che, essendo coltivatori di piantagioni di pistacchio già da diverse generazioni, si è pensato di spostare la lavorazione e la trasformazione del pistacchio, prodotto tipico siciliano della provincia di Catania produzione DOP del comune di Bronte, nella località di Acquedolci, piccolo comune dei Nebrodi in provincia di Messina, in c/da Piano telegrafo, dove la stessa azienda possiede un fondo di proprietà.

L’impianto di trasformazione di frutta secca prevede che la materia prima (pistacchio, mandorle, nocciole) vengano imbustate sotto vuoto al fine di rendere la conservazione del frutto più duratura sia nel sapore che nei profumi, con guscio e senza guscio, per un utilizzo anche al naturale del prodotto. Per la trasformazione, invece, si prevede la realizzazione di creme dolci e salate, di prelibati condimenti di antipasti, di primi e secondi piatti e di dolci vari elaborati tenendo esclusivamente conto di antiche ricette dolciarie per una raffinata esaltazione di questa specialità siciliana.

Per la realizzazione del prodotto da consumare al naturale è necessario l’impiego di:
a) una tritatrice per tritare il prodotto e selezionare le diverse granulometrie di granella;
b) una confezionatrice sottovuoto a campana per la preparazione delle varie confezioni.
Per la realizzazione dei paté e delle creme sono necessari l’impiego di:
a) un cutter sottovuoto che triti il pistacchio quasi a renderlo farinoso e lo amalgami agli altri ingredienti fino all’ottenimento di una crema omogenea senza disperderne la fragranza e l’aroma del prodotto e senza alterarne le sue proprietà organolettiche;
b) un dosatore volumetrico per un comodo e veloce invasettamento;
c) un’avvitatrice automatica a testata discendente per la chiusura ermetica dei vasetti;
d) uno sterilizzatore per assicurare l’ermeticità dei barattoli e soprattutto la loro ottima conservazione;
e) una confezionatrice termoretraibile per l’imballaggio dei vasetti in confezioni multiple.

L’azienda, dal punto di vista ambientale, non produrrà alcun tipo di inquinamento, non produrrà emissioni di fumi e per quanto riguarda le acque reflue, esse deriveranno dal lavaggio dei pezzi dei macchinari dopo il normale utilizzo e verranno convogliate in una fossa biologica interrata. Obiettivo dell’azienda con il presente progetto di sviluppo è quello di realizzare una produzione di specialità tipiche siciliane, indirizzate al settore gastronomico ed alimentare, assicurando una qualità eccellente ed una vasta disponibilità del prodotto.

Sinceramente,
GRAMAR